LA SALUTE DELLA POPOLAZIONE A ROMA E NEL LAZIO 2010-2012

Stato di salute della popolazione nella Regione Lazio

Introduzione

Lo stato di salute dipende da fattori biologici, sociali, economici, ambientali e anche dai sistemi sanitari. Le caratteristiche sociali ed economiche degli individui e della popolazione sono tra i più importanti determinanti della salute.


Non sono disponibili metodi validi per misurare e confrontare sistematicamente e direttamente lo stato di salute nella popolazione; viceversa, tali misurazioni e confronti possono essere fatte sulla condizione di “malattia”, definita sulla base delle conoscenze scientifiche disponibili.


In particolare, è possibile stimare l’occorrenza (incidenza e/o prevalenza, mortalità) di eventi/condizioni/malattie e della loro variabilità nella popolazione. Per ottenere tali stime è possibile integrare, con metodi appropriati, le informazioni disponibili dei sistemi informativi correnti (mortalità, dimissioni ospedaliere, prestazioni specialistiche, farmaceutiche, riabilitative, registri).


La stima dell’occorrenza di una condizione di salute, definita come malattia, prevede la misura di parametri epidemiologici che hanno significati diversi:


Nell’analisi sullo stato di salute della popolazione nella Regione Lazio vengono presentate informazioni sulla mortalità e sull’ospedalizzazione, analizzate a livello dei 55 distretti sanitari della Regione Lazio. Il periodo in studio è relativo al triennio 2010-2012. Il lavoro è rivolto agli operatori sanitari, agli amministratori regionali ed a tutti coloro che si occupano dei problemi della salute. L'analisi dei dati di mortalità e di ospedalizzazione e lo studio della loro variazione geografica e temporale, costituisce uno strumento fondamentale per la valutazione dello stato di salute, ed è essenziale ai fini della programmazione sanitaria, della definizione di programmi di prevenzione, delle valutazioni di esito dell' assistenza sanitaria e dell'efficacia e qualità delle cure.
Osservando la distribuzione geografica dei tassi è possibile individuare aree che presentano valori maggiori o inferiori rispetto alla media regionale e ragionare sulle caratteristiche del fenomeno e sui fattori che ne sono alla base pianificando, quando opportuno, indagini più approfondite.

Lo stato di salute della popolazione della Regione Lazio è stato indagato attraverso lo sviluppo di due distinti approfondimenti:


La classificazione per residenza dei soggetti che sperimentano gli eventi in studio è effettuata, nelle diverse analisi, utilizzando fonti differenti (anagrafe del Comune di Roma, anagrafe degli assistiti della Regione Lazio, sistema informativo ospedaliero e Registro Nominativo delle Cause di Morte). Tutti gli eventi, indipendentemente dal luogo di cura o di decesso, sono attribuiti all’area di residenza, privilegiando quindi una lettura dei risultati dal punto di vista della funzione di tutela della salute della popolazione piuttosto che da quello dell’offerta dei servizi. Per ciascuna causa di morte o diagnosi di ricovero, i confronti, specifici per genere ed aggiustati per età, sono effettuati con un valore di “riferimento” regionale, con metodi statistici sinteticamente descritti.


Per ogni causa di morte e per ogni diagnosi principale di ricovero, separatamente per gli uomini e per le donne, sono riportate:

LA SALUTE DELLA POPOLAZIONE A ROMA E NEL LAZIO 2006-2009